LIMS: l’ingrediente chiave per la conformità nei test alimentari

La natura complessa della moderna produzione alimentare e delle catene di approvvigionamento implica che i prodotti e gli ingredienti alimentari di oggi abbiano un maggiore rischio di esposizione a contaminazioni accidentali o interferenze intenzionali. I laboratori di analisi degli alimenti svolgono un ruolo fondamentale nella tutela della salute pubblica e della brand reputation e oggi operano in un contesto normativo sempre più esigente. Perciò questi laboratori richiedono l’uso di potenti tecnologie, sia per test analitici efficaci che per la gestione delle informazioni. Senza i giusti strumenti informatici per organizzare e controllare le grandi quantità di informazioni gestite nei flussi di lavoro dei test alimentari, la cattiva gestione dei dati può compromettere la validità dei risultati e mettere a rischio la sicurezza alimentare.

In questo articolo esamineremo come i moderni sistemi di gestione delle informazioni di laboratorio (LIMS) stiano aiutando i laboratori di analisi degli alimenti a mantenere i più elevati standard di integrità dei dati, salvaguardando così la qualità del prodotto e garantendo la conformità ai requisiti ISO 17025 aggiornati dall’Organizzazione internazionale per la normazione (ISO).

Garantire la sicurezza alimentare in un panorama normativo in evoluzione

Le minacce alla sicurezza e all’integrità di alimenti e bevande si presentano in una varietà di forme, dalla contaminazione involontaria dei prodotti da parte di agenti fisici, chimici o biologici alla deliberata adulterazione o contraffazione di beni di alto valore a scopo di lucro. Le preoccupazioni per la sicurezza alimentare negli ultimi anni hanno portato le autorità nazionali per gli standard alimentari e gli organismi industriali a rafforzare le normative, ponendo ulteriore attenzione sulla riduzione dei rischi e sull’uso di piani di controllo preventivo nei processi di produzione alimentare.

Lo standard di gestione della qualità ISO 17025 è una norma chiave nei test alimentari globali, che consente ai laboratori di dimostrare la loro competenza operativa e la validità dei loro risultati. Nel 2017, la ISO 17025 è stata aggiornata per dare maggiore enfasi alla gestione del rischio e all’uso dell’IT, in particolare per quanto riguarda i risultati dei test elettronici e la loro registrazione.

I requisiti delineati nella ISO 17025 si basano sui principi HACCP (Hazard Analysis Critical Control Points). L’HACCP è un approccio di gestione della sicurezza basato sul rischio che aiuta i produttori di alimenti a identificare, valutare e affrontare le minacce alla sicurezza alimentare:

  • Determinare dei pericoli e dei punti critici di controllo (CCP)
  • Stabilire limiti critici, procedure di monitoraggio e azioni correttive
  • Adottare solidi processi di verifica e documentazione

La Food and Drug Administration (FDA) statunitense richiede che alcune procedure di test sugli alimenti siano conformi alla ISO 17025 entro febbraio 2022, il che significa che i laboratori di test sugli alimenti dovranno stabilire sistemi e tecnologie per soddisfare tali requisiti. Per ottenere la conformità ISO 17025, molti laboratori di analisi degli alimenti si stanno rivolgendo alle ultime piattaforme LIMS per standardizzare i loro flussi di lavoro e integrare le loro persone, processi e attrezzature.

I LIMS moderni sono realizzati per adempiere alla conformità ISO 17025

I LIMS moderni, come il software SampleManager LIMS, sono progettati per una solida gestione dei dati in conformità con i più recenti requisiti ISO 17025. Razionalizzando i flussi di lavoro, automatizzando i processi e garantendo una registrazione completa, i LIMS si stanno dimostrando l’ingrediente chiave per la conformità nei test alimentari.

Una caratteristica distintiva del software SampleManager LIMS è la capacità di creare flussi di lavoro di gestione dei dati che si tracciano ai processi di laboratorio effettivi, consentendo l’aggiunta di CCP e l’impostazione dei limiti di analisi critica. Questi criteri predefiniti possono essere utilizzati per guidare azioni automatizzate, come passaggi di verifica o misure correttive, riducendo il potenziale di errore umano e fornendo risultati più accurati e coerenti. I LIMS basati sul flusso di lavoro possono essere utilizzati per supportare sia i processi di controllo qualità (QC) che il monitoraggio ambientale, con la possibilità di assegnare CCP a posizioni specifiche, come impianti di produzione o laboratori. Oltre a semplificare la distribuzione, questi tipi di LIMS possono aiutare i laboratori ad adattarsi rapidamente ai cambiamenti di processo o implementare nuove tecnologie di test.

Gli strumenti di visualizzazione LIMS semplificano l’analisi dei rischi. Questo esempio mostra i risultati della contaminazione dell’aria per punto di campionamento nel software SampleManager LIMS.

La visualizzazione dei dati in tempo reale e gli strumenti di report integrati nelle ultime piattaforme LIMS consentono inoltre ai laboratori di analisi degli alimenti di rilevare e rispondere rapidamente a tendenze negative o risultati out of specification (OOS). Attraverso pannelli di controllo configurabili che possono essere ottimizzati per struttura o prodotto alimentare, il software SampleManager LIMS può migliorare la visibilità sui flussi di lavoro dei test e monitorare più facilmente le metriche delle prestazioni chiave. Altre caratteristiche, come gli avvisi di sistema automatizzati, consentono ai laboratori di monitorare i sottili cambiamenti nelle prestazioni delle apparecchiature, riducendo al minimo le interruzioni del flusso di lavoro evitando tempi di inattività non programmati dello strumento.

Il LIMS moderno può anche semplificare le procedure di registrazione e documentazione, eliminando molti dei processi manuali, soggetti a errori associati ai flussi di lavoro tradizionali. Oltre a gestire i dati di laboratorio ed i risultati dei test, il software SampleManager LIMS può gestire le registrazioni relative alla formazione del personale ed anche i dati di calibrazione e rendimento delle apparecchiature. Integrando persone, dati e flussi di lavoro in questo modo, i laboratori possono essere certi che i test vengano eseguiti solo da persone qualificate, utilizzando apparecchiature verificate e calibrate per l’uso. Dopo l’analisi, LIMS può generare automaticamente certificati di analisi che dimostrano che i prodotti soddisfano le specifiche. Inoltre, con tutte le fasi di elaborazione dei dati e le interazioni con gli utenti registrate automaticamente in un audit trail completamente ricercabile, il LIMS moderno fornisce ai laboratori un record completo per certificare la piena conformità e responsabilità.

Insieme, le funzionalità avanzate dei moderni LIMS servono a semplificare la gestione dei dati, consentendo ai laboratori di analisi degli alimenti di ridurre i rischi, migliorare la supervisione e rispondere più rapidamente alle minacce.

Maggiore controllo, coerenza e conformità nei test sugli alimenti

Con l’industria e gli enti governativi che rafforzano le normative sulla sicurezza alimentare, diventa sempre più importante per i laboratori di analisi degli alimenti adottare i giusti strumenti di gestione dei dati per garantire la conformità continua. Attraverso la semplificazione del flusso di lavoro, una maggiore automazione e una maggiore responsabilità, le piattaforme LIMS stanno aiutando i laboratori di analisi degli alimenti ad accedere ai più elevati standard di controllo, coerenza e conformità per proteggere meglio i consumatori dalle minacce alla sicurezza alimentare.

Per saperne di più sui recenti cambiamenti nelle normative sui test alimentari e su come il tuo laboratorio può soddisfarli, guarda questo recente webinar.

In alternativa, è possibile saperne di più su come Thermo Fisher Scientific sta migliorando la sicurezza e la conformità nei test sugli alimenti fornendo soluzioni per un efficace gestione dei dati sulla nostra pagina del prodotto software LIMS di Thermo Scientific SampleManager.

By Nicola Gardner

Tradotto da Labsystems Italia